LA REALTà è IL VERO RORSCHACH

domenica 28 marzo 2010

Devoto

Un taglio alla pretenziosità: direi che è il caso. Severitàsilenzio è la parola.
Daremo un taglio clinico ai nostri vestiti, e inamidate le siringhe.
Fottuti. Fottuti. Non ho idea di cosa cazzo stia succedendo la' fuori, perchè non guardo un telegiornale da giorni.
Quelli di voi che sono andati a votare, presumibilmente non sono tornati.
Così imparate a spruzzare macchie su una macchina sterile, era ora che ve ne andaste affanculo.
C'era un tizio ad aspettarvi dietro la tenda nel segreto del seggio, uno in ogni seggio, vestito severamente e incapace di spiccicare parola, però ha due occhi spillati bollenti ed è addestrato a rompervi il culo.  E' esperto in ritorsione sociale: l'ago della siringa democratica ve lo spruzza tutto nella giugulare.
Somiglia allo Zio Bill.
Per ogni vittima, illustre o meno, ha scattato una foto col cellulare in modo tale da accaparrarsi favori da un po' tutta Italia.
Gran bel modo di guadagnarsi da vivere, non c'è che dire. Se è un sovversivo o un oppressore lo decideremo in seguito, ora ho altro da fare.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Votare, ahaahahahah.

G.

Birsa ha detto...

Vorrei poter devotare...